December 13, 2017


Alberto CitterioKeyboards and piano

Born in 1985, he began studying piano in 1992 at the age of 7 at the school "Music Center" in Meda and then at "G.Marziali" in Seveso. In 1999 he was admitted to the Conservatory "G. Verdi" in Milan. Under the guidance of M° Cristina Carini in 2006 he graduated in piano. He participated in several musical events held at the Conservatory, including the piano festival 2002-2003 organized by the prestigious "Società dei Concerti".

Classically trained, has always followed with interest and played a lot of other musical genres, taking in jazz special attention. In this sphere, he improved his piano playing under the guidance of M ° Carlo Uboldi.

In 2009 he was awarded "in recognition of outstanding musicianship" at the Berklee School of Music in Boston at the Umbria Jazz clinics held in Perugia in conjunction with "Umbria Jazz Festival".

2010 is the year of its first publication in jazz with the album "Blue Hammers" recorded with his trio and published by the label Music Center.

In 2011 participates in the international seminars of specialization at "Siena Jazz" with world renowned piano teachers such John Taylor (Kenny Wheeler's pianist), Kenny Werner (Brad Mehldau's teacher), Franco D'andrea ( founding member of Perigeo) and Stefano Battaglia.

He played in several groups in the area of Milan and Como, playing jazz, lounge, blues & soul and progressive rock.

In 2007 he founded together with Paolo Colombo FEM Prog Band, which after several lineup changes, today sees Emanuele Borsati (dr, vc), Marco Buzzi (bs), Giacomo Balzarotti (vc, gt), Paolo Colombo ( gt, vc) and Alberto Citterio (keys, vc).

Alberto teaches piano privately and in music schools SIM in Seregno and Nerolidio in Como giving piano lessons, classical and jazz harmony and music theory.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Biografie

Emanuele BorsatiBatteria

Emanuele Borsati nasce a Mariano Comense (Co) nel 1980, in una torrida estate brianzola, il 29 luglio. La sua formazione musicale inizia prestissimo, grazie alla passione e dedizione del papà Daniele, già batterista di varie formazioni rock progressive e blues della zona. Da subito manifesta uno straordinario interesse per la batteria, strumento del quale è profondamente e irrimediabilmente innamorato ancor oggi. Ben presto comincia a studiare musica sotto la guida del padre. Verso i 12 anni intraprende un percorso di studio non canonico, studiando come autodidatta lo strumento ma, parallelamente, seguendo un corso di musica del M° Salvatore Paladino, per migliorare il solfeggio musicale e la lettura a prima vista per batteria. Essendo orientato principalmente verso le progressive bands degli anni '70 (Yes, Genesis, Gentle Giant, Le Orme, Banco, Pfm ecc.) trova parecchie difficoltà nell'incontrare coetanei altrettanto interessati e validi per suonare questo tipo di musica, per cui, attorno ai 13/14 anni, impara a suonare, sempre da autodidatta, la chitarra acustica, il basso elettrico ed il pianoforte. Questi studi gli permetteranno successivamente di allargare la sua "cultura" ed il suo "gusto" musicali. Si dedica, così, alla musica pop italiana insieme ad amici e compagni "delle medie" in veste a volte di chitarrista di accompagnamento, a volte di bassista-cantante (divertentissime le cover dei Pooh in cui faceva Riccardo Fogli!!) e, molto spesso, di tastierista (Kaotik Band, Barlafus). Col passare del tempo un'occasione d'oro gli si presenta davanti: diventare il batterista dei Lethe, prog band milanese che verso la fine dei '90 stava completando l'incisione del concept album "Il Cavaliere Inesistente" che, purtroppo per varie vicissitudini, non vedrà mai la luce. In quella formazione cantava un suo coetaneo molto in gamba: Giacomo Balzarotti. L'amicizia che lega i due porterà, dieci anni dopo, all'ingresso di Giacomo nella FEM. Dopo un breve periodo di "ferma", durante il quale continua lo studio del pianoforte e della batteria, incontra Alberto Citterio, talentuoso pianista e tastierista medese, che gli propone di entrare a far parte dell'organico della FEM (Forza Elettro Motrice). Emanuele accetta all'istante. Con questi ragazzi nasce subito una grande e reciproca amicizia; non solo grande affiatamento nel riproporre le ben note cover del meglio del prog italiano, ma anche il desiderio di scrivere brani più personali e coronare così il suo sogno: scrivere e suonare musica inedita.
Parallelamente al progetto FEM suona la batteria nelle seguenti formazioni: Dagorlad, prog band dell'ex bassista dei Lethe, Fabio Massimo Sanzo; la tribute band di Emerson, Lake & Palmer con Alberto Citterio alle tastiere, che ha riscontrato giudizi positivi da parte degli estimatori del genere; i Loreley, con i quali ha partecipato a diversi concorsi ed inciso il cd: "Loreley 4"; la Tigerband Cartoon, che propone le più famose sigle dei cartoni animati. Oltre alle situazioni rock, è il batterista dell' Orchestra di liscio Stefano Siena.
Dal settembre 2009 è endorser delle batterie APDrum di Varese.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Biografie


Marco BuzziBasso

Marco Buzzi nasce il 10 gennaio del 1985 a Garbagnate Milanese. I primi ascolti di musica rock risalgono ai primi anni delle scuole elementari. Merito di ciò è del fratello maggiore che trasmette al giovanissimo Marco la passione per band leggendarie come Queen, Rolling Stone e Led Zeppelin ma anche per band "emergenti" come Pearl Jam, Sound Garden, Stone Temple Pilots ecc...
Il primo traumatico approccio con l'esecuzione musicale avviene alle scuole medie. In questi anni, a causa di un'insegnante spregevole, l'interesse per la pratica musicale viene totalmente affossato fino a quando, all'età di 17 anni, il fratello gli regala un basso elettrico Ibanez Sound Gear. 
Da qui, un paio d'anni di studi sullo strumento presso il Music Center di Meda (con il maestro Daniele Sala) e molto "autodidattismo", formano Marco come bassista.
La prima band risale al 2004 quando entra a far parte dei Metallicunt (Tribute Band ai Metallica). Con questo progetto si esibisce in diversi locali della Lombardia riscuotendo in sede live un discreto successo. Nel 2007 lascia la band motivi di divergenze musicali ed entra a far parte della FEM.
Durante questi anni è stato membro di altre band tra le quali i Grim Fandango, i Primecut, gli Hermano & The Marines e la Video Pub Band.
Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Biografie


Marcello BaldratiVoice

Born the 25th of April in Ascoli Piceno, Massimo Sabbatini has always been dip inside music culture, thanks to a family which was particularly inside the music scene. The rudiments of singing were, in fact, given him by his soprano sister, from who he learns to sing along with his dad's keyboard karaoke bases.
Later Massimo tried to play cello and trumpet in different moments, but without really loving either of those, but still growing a passion for singing for personal liking, continously drowning in Led zeppelin, Aerosmith, Beatles, Queen, many italian songwriters like Sergio Caputo or Lucio Dalla, and again Area, Yes, Elio e le storie tese, etc...
 
But only arrivingin Milan, in 2006, meeting with Paolo Trigilio and the Half bullets projects him onto milan rock scene, forming him from a live performance point of view. After the break-up of the Half bullets, Massismo partecipates to found the irriverent Musical prostitute, the band giving him the real experiences, up to the release of the studio EP "Un calcio in faccia all'arte" ("a kick in art's face") which gains asuccess beyond hope.
 
The entering in FEM arrives after a hard selection ending in the end of 2013, right on time to partecipate to the recording of Sulla bolla di Sapone, a challenging project which stimulates him indefinitely.

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Biografie


Paolo ColomboChitarre

Paolo Colombo nasce a Monza il 22 ottobre 1978. Muove i primissimi passi nel  mondo della musica durante la scuola elementare, dove ha la fortuna di avere come insegnante l'allora sconosciuto Marco Detto, noto pianista jazz di fama internazionale.
Gli studi musicali vengono però presto interrotti per dar spazio ad altri interessi, fino al giorno in cui, alcuni anni dopo, ascoltando per caso un assolo di Ritchie Blackmore, decide di voler imparare a suonare la chitarra.
Presso le note scuole Music Center di Meda e SIM di Seregno, affina lo studio dello strumento grazie alla guida del grande chitarrista Giorgio Torti.
Presto Paolo comincia a suonare ovunque ci sia una sei corde nei paraggi: dai campeggi ai concertini, dalle feste a scuola ai saggi di musica.
Il 1992 é l'anno della prima band. Il cugino di Alberto Citterio lo invita a prender parte ad un complesso in formazione che presto prenderà il nome di QK.
La line up subirà diversi cambiamenti, fino all'ingresso di Alberto Citterio come tastierista nel 2001.
Da questo connubio, con l'aggiunta del bassista Marco Buzzi, scatuirà nel 2007 la Forza Elettro Motrice (FEM Prog Band).

Nel corso degli anni ci sono state numerose altre collaborazioni, tra cui ricordiamo i Broken Wall, la Midnight Soul Band e gli spettacoli legati alle presentazioni dei libri dello scrittore Antonio Oleari.
Paolo, nel corso degli anni, ha acquisito anche buona dimestichezza con il basso elettrico, suonando in una band tributo agli AC/DC, e con la batteria, fondando assieme a Marco Buzzi e ad altri amici i Grim Fandango.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Biografie

Follow us on

FacebookYoutubeTwitterGoogleMyspace
Share