Dicembre 13, 2017


Marcello BaldratiVoce

Nato il 25 Aprile ad Ascoli Piceno, Massimo Sabbatini gode da sempre di un'immersione continua nella musica, grazie ad una famiglia particolarmente dentro la scena musicale. I rudimenti di canto gli vengono infatti dati dalla sorella soprano, con cui impara fin da piccolo a cantare sulle basi karaoke della tastiera del papà.
Più avanti negli anni Massimo proverà a suonare violoncello e tromba a riprese diverse, ma senza appassionarsi a nessuno di questi, ma pur coltivando il canto per il proprio gusto personale, immergendosi continuamente in Led zeppelin, Aerosmith, Beatles, Queen, molti cantautori italiani come Sergio Caputo o Lucio Dalla e, nondimeno, Area, Yes, Elio e ele storie tese, etc...
 
Solo arrivato a Milano però, nel 2006, l'incontro con Paolo Trigilio e gli Half bullets lo proietta sulla scena rock milanese e lo tempra da un punto di vista di live performance. Scioltisi gli Half bullets, Massimo partecipa alla fondazione degli irriverenti Musical Prostitute, gruppo con cui farà la vera esperienza arrivando alla pubblicazione dell'EP Un calcio in faccia all'arte, che riscuote un successo maggiore delle aspettative. 
 
L'ingresso nella FEM avviene dopo una severissima selezione alla fine del 2013, giusto in tempo per partecipare alla registrazione di Sulla bolla di Sapone, progetto che lo mette a dura prova, ma che lo stimola infinitamente.
Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
Categoria principale: Biografie

Seguici su

FacebookYoutubeTwitterGoogleMyspace
Share